Passa ai contenuti principali

Tonfi!

Tra un'esalazione e l'altra, in quel posto in cui i miei figli si immolano seguendo la scia del bisogno ordinario dell'intestino mammesco
 ( giusto perchè i bambini prendono alla lettera, ma proprio alla lettera ciò che gli si dice, così che  l'"essere vicino nel momento del bisogno" è diventata una loro massima di vita quotidiana, un principio imprescindibile ed incontestabile!) il mio Patatino si avvicina cominciando a farmi un sacco di moine...mi dà i bacetti, mi accarezza il viso e mi dice"Mamma, lo sai chi è il mio amore?"....ed io, colta nel momento topico delle mie espletazioni giornaliere che però non mi impediscono di sciogliermi insieme al prodotto del mio intimo sforzo , gli dico con pura retorica "dimmi un pò ...chi è il tuo amore?"...e lui" Ma mamma, è papà!"....dico solo che il rumore del tonfo al mio cuore ha coperto tutti gli altri tonfi dell'immediato prossimo circondario!

Commenti

  1. Oh cavolo....Io ho sempre chiuso la porta, che mi parla da fuori ahahaha

    RispondiElimina
  2. porta? ...cosa sono le porte? :-P

    RispondiElimina
  3. Ah ah ah!
    Consolati: la bambolotta fa delle tragedie strappacuore fuori dalla porta del bagno se dentro c'è il padre.
    La mia assenza per bisogni non viene neanche notata...

    RispondiElimina

Posta un commento

inciuci & commenti...

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…