Passa ai contenuti principali

La Cenerentola che è in noi...

Ve lo confesso, devo farlo, per onestà intellettuale ....per lealtà...ebbene sì :ho rosicato alla grande...quando.....quando ho visto su facebook che alcune blogger sono state invitate alla prima di Cenerentola a Milano
1) perchè sono state invitate a vedere uno dei film che racconta una delle mie fiabe preferite!
2) perchè hanno sfoggiato abiti carinissimi e look impeccabili tra i vip presenti
3) perchè hanno conosciuto e fotografato i vip presenti.

In realtà io non sono una rosicona ma quando si tratta di Disney, che sia un evento bambini- exclusive, che sia andare a Parigi a Disneyland o in un qualsiasi store io impazzisco letteralmente...figurarsi se si tratta di assistere alla prima di un film al "cinematografo"!

E così mi sono anche un pò vergognata a scoprirmi dietro ad un monitor a imprecare "ma guarda te sta stronza...c'era pure lei....uh...uh...uh...nooooooo.....Arisa...acciderbolina!!! E giù a vestire le panni della mamma rosicona tutta casa bimbi e detersivi che sogna ad occhi aperti un "ballo" da principessa...

Un pò credo alberghi in ciascuna di noi lo spirito di Cenerentola, la bambina-ragazza che ne ha subìte di tutti i colori ma che poi arriva quel giorno meraviglioso in cui  può permettersi di pisciare addosso a matrigne, sorellastre e affini! Quel giorno in cui sfoggia il suo sorriso più bello ( a me toccherà prima provvedere ad un impianto dentario in ceramica a seguito di un mutuo per rimettere a posto la bocca, ah a proposito, mi è caduto un altro dente...ma questa è un'altra storia...) il suo abito più incantevole ( a seguito di una dieta , integratori alimentari, pilates e passeggiate chilometriche...ecco, forse sarebbe meglio dire dopo un vero e proprio miracolo...o forse un viaggetto a Lourdes! ) le sue scarpe super fighe tacco 12 ( da indossare a mo'di borsetta perchè tra le altre cose io soffro davvero tanto di vertigini) e destreggiarsi tra gli invitati con una coppa di champagne tra le mani e l'altra sulle tette per dare l'illusione di averle ancora belle toste e toniche!

E vabbè...come si dice in romano? Sto' a rosicà di brutto...ma Cenerentola docet: i sogni son desideri...chiusi in fondo al cuor...e come diceva Walt : se puoi sognarlo puoi farlo...anche se sto incominciando a pensare che quando pronunciò sta frase più che pensare davvero che i sogni si possono poi fare era lui molto ma molto fatto!

Dedicato alla Cenerentola che è in ognuna di noi!

Commenti

Post popolari in questo blog

Ogni scusa è buona!

Ogni scusa è buona per il mio Polpettino piccolo per non andare all'asilo:
Scusa medico/teatrale: tosse finta con conati di vomito...
Scusa pietistica: "i piccoli devono stare a casa con la loro mamma"...
Scusa causa di forza maggiore: "l'asilo è chiuso"...
ed infine motivazione del tipo"mamma hai un anticipo di alzheimer" mista a motivazione fantascientifica: "Mamma, ti sei sbagliata, oggi è di nuovo domenica non è lunedì" !!!



Tu lavori?

Ho deciso...da oggi se mi dovessero chiedere "Ma tu lavori?"...io risponderò :"Non fuori casa"! ( e dentro penserò: chi si fa i c...i suoi campa cent'anni!)

Ansia !

Ieri abbiamo affrontato la seconda seduta di neuropsicomotricità...il Polpettino sembra non avere particolari difetti fisici e la sua inibizione ed il suo rallentamento nel coordinare gli arti inferiori secondo la Doc. tutta frizzi e lazzi è dovuto ad uno stato d'ansia....


Che ansia!!! Quando mi ha comunicato questa cosa ho incominciato a passare in rassegna tutto quello che avrei potuto aver fatto per provocargli ansia...ma la Doc. tutta frizzi e lazzi mi ha detto che il suo stato di paura non dipenderebbe dalle mie di ansie!

Eppure questa cosa ha fatto scattare in me una sorta di senso di allerta, ho ripensato alla predisposizione alla depressione dei parenti di mio marito, nello specifico alle malattie psicologiche dei miei nuoceri, alla mia di ansia che però riesco a gestire bene infatti all'apparenza, nel sociale, tutto risulto fuorchè ansiosa...all'ansia mascherata da sicurezza di mio marito, che spesso mi tocca rassicurare e raccogliere con il cucchiaino quando anch…